Parrocchie dei Ss. Quirico e Paolo e San Lorenzo
Piazza San Paolo, 9 - 12063 DOGLIANI (CN)
Tel. 0173-70188
E -mail: segreteria@parrocchiedogliani.it



► S. Messe e appuntamenti

► Parola di Dio

► Oratorio "Don Giovanni Conterno"

► Casa Alpina "Donna Ida Einaudi"

► Visita virtuale alle chiese, santuari, cappelle e piloni votivi di Dogliani

► Archivio Storico e Biblioteca antica "Giuseppina Banfi"

► Archivio eventi e foto

► Pubblicazioni

► Orario Sante Messe

► Catechesi

► Calendario Parrocchiale

► I defunti della Comunità

► Mailing List

 

Cappella di San Colombano

 

 


Notizie sulla Cappella

Situata nella borgata Casale,  alle porte del paese di Belvedere Langhe, ma inclusa nel territorio del comune di Dogliani, la cappella si trova in bellissima posizione su una collina (m 550 s.l.m) da cui si gode uno stupendo panorama delle Langhe e delle Alpi.
Di origine molto antiche, la cappella è citata in vari documenti del Seicento; la pregevole ancona porta ancora la data visibile:  7/8/1614, esattamente 1.000 anni dopo la data della fondazione dell’abbazia di Bobbio (nel 614) da parte di San Colombano.
Ma l’opera più pregevole della cappella è senz’altro il ciclo seicentesco di affreschi, attualmente in corso di restauro: esteso su 9 metri quadrati di superficie dietro l’altare e sulle pareti laterali, il ciclo pittorico  raffigura San Bovo (protettore dei bovini), San Rocco e San Sebastiano (protettori contro la peste), la Madonna con Bambino, S. Colombano, San Grato (protettore dei prodotti agricoli), San Michele, San Paolo e S. Lucia (protettrice della vista).
Il ciclo di affreschi, così come altri della zona (S. Nicola di Bari a Farigliano, S. Nicolao a Belvedere Langhe e San Quirico a Dogliani), è quindi espressione di una fede semplice, legata alla vita quotidiana, al lavoro dei campi, alla preghiera per la saluta in un’epoca di pestilenze, ma anche un modo di “raccontare”, in un’epoca in cui la maggior parte della gente era analfabeta,  Gesù, la Madonna e i santi attraverso le immagini.
Grazie all’impegno dei frazionisti, in collaborazione con la parrocchia di Dogliani, nel 2003 è iniziato un impegnativo programma di recupero del ciclo di affreschi: attualmente sono stati recuperati 2 affreschi (l’affresco di San Colombano, San Grato e la Madonna dietro l’altare e l’affresco di San Sebastiano nella navata di destra); in seguito, si è provveduto al recupero dell’intero ciclo pittorico, che era in gran parte invisibile in quanto ricoperto da intonaco.

Nel corso del 2011, è in programma il recupero della grande tela raffigurante San Carlo Borromeo.